Renato Pavesi il chitarrista del flamenco

Renato Pavesi già’ conosciuto da tempo grazie alla partecipazione al grande fratello ungherese di cui molti ricorderanno la simpatia, non nasce solo come personaggio televisivo ma come un artista completo che sa stare sul palco specialmente nelle vesti di musicista.La sua vera identità’ si nasconde in realtà’ dietro una chitarra classica. Nato a Budapest nel1980 da papa’ italiano e mamma ungherese Renato Pavesi ha ereditato tutta le qualità’ artistiche della musica latina e mediterranea. Iniziando i suoi studi di chitarra classica all’eta’ di 16 anni Renato ha cominciato ad innamorarsi sin da subito del flamenco , genere musicale che tutt’ora suona e compone in maniera eccellente.La sensibilità’ artistica radicata in Renato nell’eta’ adolescenziale riesce ad esprimersi title% name%unicamente tramite il flamenco proprio perché questo genere come definisce l’artista e’ un genere profondo dalle linee melodiche passionali capace di trasmettere al pubblico emozioni perturbanti che sfiorano la malinconia e si alternano a l’allegria di ballate intriganti. Renato Pavesi ha assorbito le influenze del grande maestro Paco Peña cominciando ad appassionarsi del genere proprio iniziando a suonare i più famosi pezzi del grande maestro tra cui la sua amata Herencia Latina brano musicale che per l’artista esprime il massimo talento del compositore sia come musicista che come uomo carismatico che e’ stato capace di diffondere e tramandare la sua musica grazie alla fondazione del primo conservatorio flamenco da lui fondato a Rotteram.

Vi consiglio di ascoltare questa sua composizione dal titolo Renascentia per provare sulla vostra pelle le abilita’ ritmiche e compositive di Renato